Futuris: Smart building, l'edificio del futuro

Futuris: Smart building, l’edificio del futuro

Droni, realtà virtuale, robot, intelligenza artificiale, stampa in 3d e laser. Nuove tecnologie che possono aiutarci a progettare gli edifici del domani. Per questo motivo architetti famosi hanno iniziato a collaborare con diversi ingegneri.

Gli edifici eco-sostenibili del futuro
All’interno di un’esposizione, ospitata dalla Royal Academy of Fine Arts danese, sono stati esposti i lavori di 15 ricercatori che hanno utilizzato gli ultimi strumenti digitali per esplorare nuovi orizzonti nel design architettonico. I modelli sono stati sviluppati utilizzando materiali come argilla, filamenti, cemento o legno.
Tra le nuove idee: piattaforme strutturali in carbonio e fibre di vetro, robot in grado di essere resilienti e multifunzionali.
Secondo James Solly, ingegnere presso l’Università di Stoccarda con questi materiali si può fare molto di più, essendo di piccole dimensioni, affusolato e minuscolo. In pratica la loro forza effettiva è circa cinque volte quella di una normale struttura in acciaio usata ora in un edificio, essendo circa cinque volte più leggeri.

Altri ricercatori hanno lavorato con materiali elastici in grado di deformarsi per produrre e immagazzinare energia nelle facciate fornendo così una specie di involucro robotico morbido e green-friendly. Il tutto molto efficiente dal punto di vista energetico per gli edifici del futuro. “È come un righello di metallo: quando lo pieghi, l’energia immagazzinata viene rilasciata. In base a questo sistema si spende energia solo in una direzione”, racconta l’Architetto Saman Saffarian dell’Università di Stoccarda. “Altri sistemi cinetici, o sistemi molto rigidi, richiedono sempre un dispendio maggiore di energia. Questo modello invece ha il potenziale di immagazzinare l’energia in una direzione, raccogliendola e riutilizzandola.”
[… segue]

fonte: euronews.it
data: 07/01/2019
futurbrama: 2025

Futuris: Smart building, l'edificio del futuro
Annunci